<![CDATA[FIP]]> Fri, 14 May 2021 07:32:57 UTC <![CDATA[Altre notizie - Basket Magazine. Il numero 72 è in edicola ]]> Copertina con Darius Thompson protagonista della splendida stagione dell’Happy Casa Brindisi, Baldasso in primo piano, la crescita di Pajola, lo speciale sui trent’anni dallo scudetto della Juve Caserta, l’approfondimento sugli eSports, il bilancio di Lino Lardo e di Massino Protani sulla stagione del basket femminile

Questi alcuni dei temi proposti da Basket Magazine nel numero di maggio. Diretto da Mario Arceri e giunto, senza interruzioni, al nono anno di vita, presenta i personaggi, i temi e gli approfondimenti più significativi sul basket italiano e internazionale. BM è arricchito dalle splendide immagini di Giulio Ciamillo e dei suoi collaboratori.

La storia di copertina, di Marino Petrelli, è quella di Darius Thompson e dell’incredibile stagione di Brindisi che solo un improvviso focolaio virale ha fermato nella corsa al primo posto e che, recuperati i suoi campioni, vuole confermarsi ai vertici anche nei play off. In primo piano, con Eugenio Petrillo, c’è Tommaso Baldasso che, dopo il triste epilogo dell’avventura romana, nella Fortitudo ha trovato i giusti stimoli, anche emotivi. Sull’altro fronte bolognese risponde, con Francesco Castano, Alessandro Pajola sempre più determinante nei piani della Virtus. Se Treviso ha centrato per la prima volta i play off, il merito è anche di Michal Sokolowski, come ci racconta Niccolò Arenella. E poi altri due italiani protagonisti nel finale di stagione: Michele Ruzzier decisivo nella salvezza di Varese e Davide Alviti che ha contribuito a portare Trieste tra le prime otto: i servizi sono di Marco Arcari ed Emanuele Blasi.

Trent’anni fa, il 21 maggio 1991, la Juve Caserta portava per la prima volta al Sud lo scudetto del basket: lo ricordano Giovanni Bocciero e Mario Arceri in uno speciale di sei pagine dando voce ai protagonisti di quella storica impresa. Riccardo Brivio porta in evidenza un fenomeno in continua espansione: quello degli eSports che coinvolge solo in Italia oltre un milione di “players” e sta acquisendo anche una robusta valenza economica. Filippo Luini approfondisce poi i contenuti del “manuale” varato dalla Lega, primo passo per avviare una compiuta riforma del basket di vertice.

Proseguendo nel ricordo dei 100 anni della nostra pallacanestro, Alberto Bortolotti ha ascoltato Sandro Riminucci, l’angelo biondo, una tra le figure più emblematiche del periodo migliore del basket italiano, quello delle sue prime vittorie e della leadership europea. Mario Arceri ricorda invece l’esordio, 95 anni fa, della Nazionale: battuta la Francia, fu l’inizio di una storia che continua a regalarci emozioni profonde.

Per la LNP il personaggio di questo mese, raccontato da Elio De Falco, è Pino Sacripanti che ha portato Napoli alla conquista della Coppa Italia di categoria e a lottare per la promozione in Serie A. Eugenio Petrillo ci propone la storia, umana quanto tecnica, di Terrence Roderick, Emiliano Latino ci presenta Ferencz Bartocci e Cristian Mayer, i due dirigenti ai quali è stato assegnato il prestigio Premio Pierfrancesco Betti. Per la Serie B, con Filippo Luini, scopriamo il mondo di Omegna: un parroco per presidente onorario e tanta solidarietà e iniziative sociali a fianco di un impegno ambizioso sul campo.
Uscendo dall’Italia, Yuri Pietro Tacconi commenta la stagione di due azzurri, Alessandro Gentile e Amedeo Della Valle, che, lontano dall’Italia e dai riflettori, hanno trovato nuove motivazioni e buoni livelli di rendimento. Infine la Nba: dal ritratto che Carlo Ferrario ha fatto di Bradley Beal, con Curry il miglior marcatore della lega, singolare per la sua normalità in campo e fuori, al ritorno di Isaiah Thomas con Fabrizio Ponciroli, alla favola dei Bears di Baylor che hanno conquistato a sorpresa il titolo della Ncaa.
In campo femminile, il bilancio che Martina Borzì ha fatto con il ct azzurro Lino Lardo e con Massimo Protani, presidente della LBF, di una stagione che ha proposto nuove e giovanissime protagoniste e ha rilanciato l’immagine della Nazionale attesa a metà giugno dagli Europei di Valencia.

Un grande giornalista come Vanni Loriga interviene infine sui Giochi Olimpici di Tokyo attingendo alla sua memoria storica per raccontarci il tormentato rapporto della capitale giapponese con l’Olimpiade, da quella annullata del 1940 a quella del prossimo luglio, ancora in bilico, transitando per il 1964.

Questo nuovo imperdibile numero di Basket Magazine, da leggere e collezionare, è arricchito dal poster dedicato ad Eimantas Bendzius, dalle opinioni di Fabrizio Pungetti e Gek Galanda e dalle consuete rubriche di Tony Cappellari, Gian Matteo Sidoli, Carlo Fallucca e Francesco Rizzo.

Edito da Mediaprint, primo e unico periodico a raccontare ormai da nove anni il basket a 360°, Basket Magazine è coordinato da Fabrizio Pungetti, con l’elegante e innovativa grafica di Stefano Arciero.

Basket Magazine si può acquistare in edicola o direttamente sul web in edizioni cartacea e digitale, seguendo le indicazioni pubblicate su www.printstop.it.

]]>
Fri, 14 May 2021 07:29:00 UTC
<![CDATA[Altre notizie - Blocco retrocessioni LBA: Una nota della FIP ]]> La Federazione Italiana Pallacanestro, leggendo quanto dichiarato dal Presidente della LBA in merito al possibile blocco delle retrocessioni per la stagione corrente, conferma che tale argomento non sarà oggetto di nuovi confronti anche per rispetto della serietà dell'intero movimento cestistico.

Il Consiglio federale, nel corso della sessione di lavoro dello scorso 7 maggio, ha approvato la relazione del Presidente che non prevede il blocco delle retrocessioni e ribadisce che la stagione sportiva si concluderà con le regole d'ingaggio statuite.

I format dei campionati, gli organici, promozioni e retrocessioni, sono di pertinenza della Federazione che si assume la responsabilità di operare nell'interesse collettivo, contemperando le diverse esigenze rappresentate dalle associazioni di categoria. ]]>
Thu, 13 May 2021 15:35:00 UTC
<![CDATA[Altre notizie - Sospensione servizio posta federale dalle ore 18.00 del 19 maggio e fino alla mattinata del 20 maggio ]]> Si comunica che il servizio di posta federale sarà temporaneamente sospeso a partire dalle ore 18:00 del 19 maggio 2021 per consentire un'attività di manutenzione straordinaria non procrastinabile.

Il servizio tornerà a disposizione durante la mattinata del 20 maggio 2021. ]]>
Thu, 13 May 2021 10:30:00 UTC
<![CDATA[Presidente - Malagò rieletto alla guida del CONI. Le congratulazioni del presidente Petrucci ]]> Giovanni Malagò, 61 anni, è stato rieletto presidente del Coni durante il Consiglio Nazionale Elettivo di Milano. Rimarrà in carica fino al 2024. Il presidente Malagò è al suo terzo mandato.

Al presidente Malagò vanno le congratulazioni, insieme agli auguri di buon lavoro per il prossimo quadriennio, del presidente FIP Giovanni Petrucci e della pallacanestro italiana.

Questi i componenti della Giunta Nazionale e i vicepresidenti eletti di seguito:

Federazioni Sportive Nazionali-Discipline Sportive Associate:
Silvia Salis (Atletica)
Norma Gimondi (Ciclismo)
Giovanni Copioli (Motociclismo)
Luciano Rossi (Tiro a Volo)
Luciano Buonfiglio (Canoa)
Gabriele Gravina (Calcio)
Marco Di Paola (Sport Equestri)

Atleti
Antonella Del Core (Pallavolo)
Paolo Pizzo (Scherma)

Tecnici
Emanuela Maccarani (Ginnastica)

Enti Promozione Sportiva
Giovanni Gallo (Pgs)

Comitati Regionali
Sergio D’Antoni

Delegati Provinciali
Claudia Giordani

La Giunta ha quindi scelto come Vice Presidenti Silvia Salis (vicario) e Claudia Giordani e ha confermato Carlo Mornati come Segretario Generale dell'Ente.



Foto Simone Ferraro/www.coni.it ]]>
Thu, 13 May 2021 10:09:00 UTC
<![CDATA[Provvedimenti disciplinari - Serie A2, gare del 12 maggio 2021 ]]> Serie A2, seconda giornata di ritorno, gare del 12 maggio 2021

Girone Bianco
BERTRAM YACHTS TORTONA. Ammenda di Euro 500,00 per offese collettive frequenti agli arbitri
[art. 27,4b RG rec.,art. 24,4 RG]

Girone Blu
KIENERGIA RIETI. Il Giudice Sportivo Nazionale, si riserva eventuali provvedimenti all'esito della
trasmissione, già in corso, alla Procura Federale, degli atti inerenti le ultime gare svolte dalla soc. Pall. Rieti ]]>
Thu, 13 May 2021 09:38:00 UTC
<![CDATA[Lutti - Ci ha lasciati la signora Assunta, mamma di Alessandro e Andrea Annessa. Le condoglianze del presidente Petrucci e della FIP ]]> E' morta la signora Assunta, donna dolce e premurosa, madre di Andrea ed Alessandro Annessa, a soli nove mesi dalla scomparsa del marito Alvaro.

Profondamente colpito e con immenso dispiacere il presidente FIP Giovanni Petrucci, a titolo personale e interpretando il pensiero del Consiglio Federale, del segretario generale Maurizio Bertea, del vicepresidente Gaetano Laguardia e di tutto il personale della FIP, esprime il proprio cordoglio alla famiglia Annessa ed abbraccia fraternamente Alessandro, segretario della Com.Te.C, ed Andrea, suo diretto collaboratore e nostro collega.

Ci piace pensare che Alvaro ed Assunta possano, insieme, riposare in pace, confortati dall'affetto e dalla stima di quanti li conobbero. ]]>
Wed, 12 May 2021 18:55:00 UTC
<![CDATA[Italbasket100 - 21 maggio 1970. Bariviera segna il gancio, a Lubiana per la prima volta battiamo gli Stati Uniti!!! ]]> Il 21 maggio 1970 rappresenta una data storica per la pallacanestro italiana. Quel giorno, per la prima volta, una nostra Nazionale riuscì a superare in una competizione ufficiale gli Stati Uniti.

Si giocava a Lubiana, fase finale di un Mondiale che era al suo esordio in Europa dopo cinque edizioni in Sudamerica.

La Jugoslavia di Tito, a 25 anni dalla nascita del proprio Stato, aveva spinto per ospitare un evento così importante, anche alla luce del fatto che la propria Nazionale negli anni precedenti aveva sfiorato la grande impresa: seconda negli ultimi Mondiali (Rio ’63 e Montevideo ’67), seconda alle Olimpiadi ’68 e agli Europei ’69.

Una cosa era certa: la Jugoslavia voleva impressionare il mondo, per capacità organizzative e col talento dei propri giocatori. Alla fine Tito centrò entrambi gli obiettivi, salutando l’Oro di Cosic e compagni alla presenza di 14.000 spettatori, molti più di quanto la Tivoli Arena potesse ospitarne. I gironi di qualificazione si giocarono a Sarajevo (Bosnia), Spalato e Karlovac (Croazia), la fase finale a Lubiana (Slovenia), quella di consolazione a Skopje (Macedonia).

Dodici le squadre partecipanti, con facce nuove come Cuba, Panama, Corea del Sud, Australia. E l’Egitto, travestito da Repubblica Araba Unita, a rappresentare l’Africa.

L’Italia era passata dalle mani di Nello Paratore a quelle di Giancarlo Primo, tecnico poco loquace e sempre in controllo, e che per quel Mondiale aveva scelto una squadra giovane.

L’Azzurro più esperto era Ottorino Flaborea, trentenne rispolverato proprio da coach Primo. Il più giovane, appena 20 anni, un certo Dino Meneghin. In mezzo Masini (già a Rio ’63), Cosmelli e Recalcati (reduci di Monteviodeo ’67), Zanatta, Bariviera, Bisson e gli esordienti Rusconi, De Rossi, Errico e Giomo.

Quel gruppo, oltre a superare gli statunitensi, sfiorò la medaglia e chiuse il torneo al quarto posto, miglior risultato di sempre per l’Italia in un Mondiale.

L’Italia salutò il primo girone di Spalato dopo una sconfitta col Brasile (93-94 dopo un overtime) e due vittorie con Canada e Corea del Sud. Nella seconda fase di Lubiana gli Azzurri resero la vita difficile ai futuri campioni del mondo della Jugoslavia (63-66, Recalcati 20) e dopo la seconda sconfitta col Brasile piegarono Cecoslovacchia (+12) e Uruguay (+11).

Poi, arrivò il 21 maggio 1970 e il capolavoro contro gli Stati Uniti, certo nella loro edizione più sfavillante ma pur sempre gli Stati Uniti. Che per l’occasione aveva reclutato gli “italiani” Joe Isaac (All’Onestà Milano), Jim Williams (Fides Napoli), Bob Wolf (ex Simmenthal) e altri giovani di belle speranze come il diciassettenne Bill Walton.

La partita fu equilibrata, tiratissima, dominata dalle difese e risolta nel finale da un gancio di Renzo Bariviera che fissò il risultato sul 66-64. Al suono della sirena tutti in campo a esultare: giocatori, dirigenti, giornalisti, tifosi…

Per l’Italia il podio sfumò pochi giorni più tardi dopo il ko con l’Unione Sovietica. Sergej Belov e Zarmuhamedov ci condannarono al 62-58, medaglia inattesa alla vigilia e sfumata in extremis e Oro alla Jugoslavia, col Brasile a ruota e gli Stati Uniti dietro di noi.

Nel quintetto di quel Mondiale, oltre all’MVP sovietico Belov, furono selezionati anche Paulauskas (URSS), Cosic (Jugoslavia), Ubiratan (Brasile) e Washington (USA).
]]>
Tue, 11 May 2021 15:16:00 UTC
<![CDATA[Provvedimenti disciplinari - Serie A2. Gare del 9 maggio 2021. La Corte Sportiva d'appello su Terrence Terrell Roderick Jr ]]> Serie A2
Fase Classificazione, Prima giornata di Ritorno, Gare del 9 maggio 2021

Girone Bianco
TERRENCE TERRELL RODERICK JR (atleta UNIEURO FORLI'). Squalifica per 2 gare per aver colpito il 2° arbitro con una spinta leggera sulla schiena
[art. 33,1/1c RG,art. 24,2b RG]
La Corte Sportiva d'Appello, nella seduta del 12 maggio, in accoglimento del reclamo della società Pall. 2.015 Forlì, ha applicato all’atleta Terrence Terrel Roderick JR, il provvedimento della deplorazione.
[artt. 33,1 1 a R.G.]


Girone Giallo
FRANCESCO D'AURIA (Presidente TOP SECRET FERRARA). Inibizione per giorni 7, fino al 16 maggio 2021, per comportamento intimidatorio nei confronti del 3° arbitro
[art. 33,1/1c RG]

Girone Blu
KIENERGIA RIETI. Il Giudice Sportivo Nazionale, vista la sospensione della gara a 37' dalla fine del 3°quarto per la presenza di un solo giocatore utilizzabile per la società NPC Rieti Pall., letto l'art. 58 del Regolamento Esecutivo Gare, dispone l'omologazione della gara con il migliore risultato (rispetto allo 0-2 previsto ai sensi dell'articolo citato) conseguito sul campo ovvero 54 a 77.
Per l'accertamento di eventuali e ulteriori comportamenti dispone l'invio degli atti relativi alla Procura Federale.
[art. 58 RE Gare] ]]>
Mon, 10 May 2021 13:50:00 UTC
<![CDATA[etalbasket - FIBA eSports Open III. L'etalbasket eliminata ai Quarti dalla Germania ]]> Finisce nei Quarti di Finale il cammino di etalbasket, l'eNazionale della FIP, nella terza edizione del progetto pilota di FIBA Esports Open (Conference Europe, Torneo Next Generation con PS5 su piattaforma NBA2K).

Sconfitta nelle due gare dei playoff per il passaggio alle Semifinali dalla Germania (50-56 e 34-62), etalbasket esce nei Quarti della terza edizione della manifestazione organizzata dalla FIBA , dopo il Primo e il Terzo posto nelle due edizioni precedenti.

"Abbiamo ricevuto un messaggio chiaro da questa edizione -spiega Ilyass Kamal, capitano della Nazionale- Non perdiamo quanto di buon fatto in passato, ma ci hanno affrontati tutti come una delle squadra da battere. Si vedeva che ci conoscevano e che si sono preparati bene. Il messaggio che abbiamo ricevuto è che l'unica risorsa per giocare ad alti livelli viene dal lavoro. Hanno vinto loro, complimenti, ma noi dobbiamo lavorare, lavorare e lavorare ed arrivare più preparati alla prossima edizione. Sappiamo di poterlo fare."

La eNazionale è crollata in Gara 2 fin dal primo quarto (7-19), dopo aver giocato Gara 1 alla pari e perso solo nelle battute finali (50-56). E' vero che la Germania ha avuto una percentuale straordinaria al tiro (26/33 e 9/13 da tre), ma è anche vero che la difesa italiana è stato spesso distratta e non ha intimidito gli avversari, mentre l'attacco è stato poco fluido e performante. Ci sono sicuramente gli estremi e la determinazione per migliorare.

Quarti di Finali - Tabellini

Gara 1
Italia-Germania 50-56 (14-17, 28-27, 37-38)

Italia. Kulyk "FabalousFabalo" 20, Riovanto "IceOnTommyNeck", Speziali "xpipotato" 3, Falasca "JustFala_2k" 6, Kamal "KingOfAssists" 16.

Gara 2
Italia-Germania 34-62 (7-19, 16-35, 23-50)

Italia. Kulyk "FabalousFabalo" 7, Riovanto "IceOnTommyNeck", Speziali "xpipotato" 5, Falasca "JustFala_2k" 2, Kamal "KingOfAssists" 20.


Domenica 9 maggio

Semifinali
Turchia-Gran Bretagna 2-1
Germania-Francia 2-1

Finale
Turchia-Germania 2-0

Semifinali e Finale sono giocate al meglio delle tre

etalbasket
# 00 Gabriele Pezzoni (1997, AG/C, TrustInPezzo, Qlash Italy)
# 2 Artem Kulyk (1998, P, FabalousFabalo, QM Nation)
# 04 Leonardo Mancini (2001, P, Lijeez, QM Nation)
# 06 Tommaso Riovanto (1999, AP, IceOnTommyNeck, QM Nation)
# 11 Filippo Speziali (2002, AP/G, xpipotato, Bayern Ballers Gaming)
# 13 Andrea Falasca (1999, C/AG, JustFala_2k, Qlash Italy)
# 77 Ilyass Kamal (2000, G KingOfAssists, QM Nation)
]]>
Sat, 8 May 2021 14:35:00 UTC
<![CDATA[etalbasket - FIBA Esports Open III. etalbasket batte il Belgio, perde con la Gran Bretagna, ma va ai Quarti ]]> Prima la vittoria con il Belgio (56-47), poi la sconfitta con la Gran Bretagna (47-61), ma comunque etalbasket, la eNazionale della Federazione Italiana Pallacanestro, guadagna il passaggio ai Quarti dove incontrerà la Germania, nella Conference Europe del FIBAEsportsOpen III.

etalbasket contro il Belgio guidata da Artem "FabalousFabalo" Kulyk, che segna 25 punti, impone negli ultimi due quarti il proprio gioco con una difesa forte ed attenta. Contro la Gran Bretagna invece non riesce a limitare "HazzatheChinner", che segna trenta punti (13/17 e 4/6 da tre), e il gioco 5 fuori che permette ai britannici insidiose e produttive entrate a canestro

Sabato 8 maggio nei Quarti dalle 14:30, in una sfida ad eliminazione diretta al meglio delle tre gare, gli eAzzurri incontrano la Germania che viene da girone B, dove ha vinto solo contro la Spagna (anche se per 20 punti 63-43), ma ha perso contro la fortissima Francia e il Lussemburgo.

Italia-Germania sarà trasmetta in diretta sulla pagina Facebook di Italbasket (https://www.facebook.com/FIPufficiale) con il commento dell'ex azzurro Andrea Pecile e del caster Simone Trimarchi. Tutte le gare della giornata sulle pagine YouTube e Twitch di FIBA.

Questi i tabellini
Italia-Belgio 56-47 (13-12, 29-25, 43-34)
Italia. Kulyk 25 (FabalousFabalo), Mancini 11 (Lijeez), Speziali 3 (xpipotato), Riovanto (IceOnTommyNeck), Falasca 17 (JustFala_2k)

Italia-Gran Bretagna 47-61 (13-12, 27-27, 41-47)
Italia. Kulyk 13 (FabalousFabalo), Kamal 10 (KingOfAssists), Speziali 3 (xpipotato), Pezzoni 5 (TrustInPezzo), Falasca 16 (JustFala_2k)


Le gare del girone C
Italia-Belgio 56-47
Belgio-Gran Bretagna 42-56
Italia-Gran Bretagna 47-61

Le altre gare dei Quarti
10:30 Turchia-Spagna
12:25 Gran Bretagna-Danimarca
16:25 Francia-Slovenia

etalbasket
# 00 Gabriele Pezzoni (1997, AG/C, TrustInPezzo, Qlash Italy)
# 0 Artem Kulyk (1998, P, FabalousFabalo, Quintupla Minaccia)
# 04 Leonardo Mancini (2001, P, Lijeez, Quintupla Minaccia)
# 06 Tommaso Riovanto (1999, AP, IceOnTommyNeck, Quintupla Minaccia)
# 11 Filippo Speziali (2002, AP/G, xpipotato, Bayern Ballers Gaming)
# 13 Andrea Falasca (1999, C/AG, JustFala_2k, Qlash Italy)
# 77 Ilyass Kamal (2000, G KingOfAssists, Quintupla Minaccia)
]]>
Fri, 7 May 2021 17:46:00 UTC
<![CDATA[Consiglio Federale - Il ringraziamento al sottosegretario Vezzali, i Campionati, i Protocolli Sanitari per i playoff di Serie A, la convenzione con l'Agenzia dell'Entrate, il Bilancio Consuntivo 2020 tra i principali argomenti ]]> Si è tenuto, presso il Salone d’Onore del CONI a Roma, il Consiglio federale FIP presieduto dal Dott. Giovanni Petrucci.

Tra i principali argomenti trattati:

Ringraziamento Vezzali
Il Presidente Petrucci ha ringraziato il Sottosegretario allo Sport Valentina Vezzali e il Capo Dipartimento Michele Sciscioli per la sensibilità e il concreto aiuto nella risoluzione di diverse problematiche federali. Già da questi primi mesi, rispetto alla precedente reggenza, appare netto il cambio di passo e chiara la profonda conoscenza dello sport e delle difficoltà che questo mondo sta attraversando durante la pandemia.

Campionati
In apertura di Consiglio, il Presidente Petrucci ha chiarito che gli organici dei diversi Campionati, per Statuto e regolamenti, sono di competenza della FIP e che per la composizione degli stessi, nella stagione 2021-2022 verranno rispettate le regole fissate dalla delibera federale del luglio 2020.

Lo studio sulla sostenibilità delle attuali componenti il campionato di LBA, commissionato alla società Ernst & Young, ha restituito una fotografia della situazione che sarà oggetto di profonde valutazioni da parte della FIP. Ad ogni modo, le riflessioni dovranno essere promosse in maniera strutturale, insieme a tutte le Leghe, entro il 30 settembre 2021 al fine di rivisitare eventualmente gli attuali organici a partire dalla stagione 2022-2023 e creare i presupposti per il raggiungimento, tra gli altri, dei seguenti obiettivi: consolidamento base economica delle società, regolamentazione interscambio tra i campionati con una progettualità a lungo termine; incentivazione investimenti sui Settore Giovanili; obbligatorietà, per le società che intendono avviare un settore femminile, di svolgere tale attività con la propria denominazione e non attraverso società terze con accordi di natura tecnico sportiva; introduzione di controlli in materia economico-finanziaria per le società partecipanti al Campionato di A1 Femminile.

Protocolli sanitari per i playoff di Serie A
Il Consiglio federale ha approvato i protocolli sanitari stilati per le gare di playoff di Serie A stagione 2020-2021.

Salvatore Trainotti Capo Delegazione Azzurro
Il Direttore Generale del Settore Squadre Nazionali Salvatore Trainotti sarà il Capo Delegazione al Torneo Preolimpico maschile che si disputerà a Belgrado dal 29 giugno al 4 luglio.

Agenzia delle Entrate
La Federazione Italiana Pallacanestro ha sottoscritto una convenzione con l’Agenzia delle Entrate per l’effettuazione dei controlli sui club di Serie A.

Bilancio consuntivo 2020
Il Consiglio federale ha approvato il bilancio consuntivo 2020.
]]>
Fri, 7 May 2021 14:03:00 UTC
<![CDATA[Nazionali 3x3 - Preolimpico di Graz, le Azzurre convocate per il raduno di Roma. Capobianco: "Vogliamo coronare il sogno olimpico" ]]> Dal 17 maggio la Nazionale 3x3 Femminile si radunerà a Roma in vista del torneo preolimpico che si giocherà a Graz (Austria) dal 26 al 30 maggio. Coach Andrea Capobianco ha diramato la lista delle 8 atlete che si giocheranno un posto in vista dell'appuntamento atteso da anni.

L'analisi di Andrea Capobianco alla vigilia del raduno. "Finalmente è arrivato il momento che stiamo aspettando da tempo. Avremo pochi giorni per preparare il preolimpico e per questo sarà fondamentale sfruttare ogni singolo istante dei giorni che ci separano dalla partenza per Graz. Sono certo che l'attenzione delle Azzurre non mancherà, vista l'importanza dell'evento, così come sono sicuro che le ragazze arriveranno al 17 già pronte e preparate: in campo dovremo portare energie, cuore e passione e soprattutto dovremo insistere sul concetto di "collaborazione" sul quale stiamo lavorando già dai precedenti raduni. Vogliamo coltivare il sogno olimpico fino alla fine".

Le Azzurre esordiranno il 26 maggio alle ore 17.00 con la Spagna e torneranno in campo poche ore più tardi contro Cina Taipei. Il 28 maggio le altre sfide con Svizzera e Austria.

Alla fase finale del 30 maggio accedono solo le prime due dei quattro gironi, in caso di passaggio del turno l'Italia incrocerebbe per i quarti di Finale il girone B, composto da Iran, Giappone, Ucraina, Thailandia e Australia. Ai Giochi Olimpici di Tokyo si qualificano le prime tre squadre classificate del torneo di Graz.

Nel caso in cui non riuscisse ad ottenere il passaggio del turno, la squadra di Andrea Capobianco avrà una seconda possibilità all'"Universality Olympic Qualifying Tournament", che si giocherà a Debrecen (Ungheria) dal 4 al 6 giugno. In quell'occasione sarà in palio l'ultimo biglietto per Tokyo: in campo Italia, Ungheria, Giappone, Iran, Cina Taipei e Paesi Bassi.

Il calendario
FIBA 3x3 Olympic Qualifier (26-30 maggio - Graz, Austria)

26 maggio
Italia-Spagna (ore 17.00)
Italia-Cina Taipei (ore 20.45)

28 maggio
Italia-Austria (ore 17.15)
Italia-Svizzera (ore 19.00)

30 maggio
Fase finale

Le Azzurre
Giulia Ciavarella (1997, 1.82, Fila San Martino Lupari)
Chiara Consolini (1988, 1.82, Passalacqua Ragusa)
Rae Lin D’Alie (1987, 1.60, Segafredo Zanetti Bologna)
Marcella Filippi (1985, 1.86, Panthers Roseto)
Sara Madera (2000, 1.88, PF Broni 93)
Giulia Rulli (1991, 1.85, PF Broni 93)
Mariella Santucci (1997, 1.75, Passalacqua Ragusa)
Valeria Trucco (1999, 1.92, Passalacqua Ragusa)

Riserve a casa
Sara Bocchetti (1993, 1.75, Minibasket Battipaglia)
Marida Orazzo (1994, 1.75, PF Broni 93)
Francesca Romana Russo (1996, 1.77, Gesam Gas+Luce Lucca)

Lo Staff
Responsabile Squadre Nazionali 3x3: Giovanni Petrucci
Allenatore: Andrea Capobianco
Preparatore Fisico: Fabio Saviozzi (17-23 maggio)
Medico: Roberto Barbieri (17-23 maggio)
Fisioterapista: Irene Munari
Team Manager: Maria Cristina Curcio (17-23 maggio)
Addetto Stampa: Giancarlo Migliola (17-19 maggio)

Il Programma
17 maggio
Ore 11.00 Raduno c/o Centro Preparazione Olimpica, Largo Giulio Onesti 1 - Roma
Ore 18.30-20.30 Allenamenti

18 maggio
Ore 10.30-13.00 Allenamenti
Ore 18.30-20.30 Allenamenti

19 maggio
Ore 9.00-11.30 Allenamenti
Ore 16.00-18.30 Allenamenti

20 maggio
Ore 9.00-11.00 Allenamenti
Ore 18.30-20.30 Allenamenti/Amichevole

21 maggio
Ore 11.00-13.30 Allenamenti
Ore 18.00-20.30 Allenamenti/Amichevole

22 maggio
Ore 11.00-13.30 Allenamenti
Ore 18.30-20.30 Allenamenti/Amichevole

23 maggio
Ore 10.00-13.00 Allenamenti
Ore 20.00 Volo Roma-Vienna
Ore 22.45 Volo Vienna-Graz

24 maggio
Allenamenti (orari da definire)

25 maggio
Allenamenti (orari da definire)

26 maggio
Ore 17.00 Italia-Spagna
Ore 20.45 Italia-Cina Taipei

27 maggio
Allenamenti (orari da definire)

28 maggio
Italia-Austria (ore 17.15)
Italia-Svizzera (ore 19.00)

29 maggio
Allenamenti (orari da definire)

30 maggio
Quarti di finale, semifinali e finali (orari da definire)

31 maggio
Fine raduno

I Gironi
Girone A
Francia, Stati Uniti, Uruguay, Indonesia

Girone B
Iran, Giappone, Ucraina, Thailandia, Australia

Girone C
Paesi Bassi, Estonia, Bielorussia, Ungheria, Sri Lanka

Girone D
Italia, Cina Taipei, Svizzera, Spagna, Austria ]]>
Thu, 6 May 2021 08:34:00 UTC
<![CDATA[Nazionale A maschile - Estate Azzurra 2021. Training camp in Val Rendena dal 5 al 13 giugno. La Nazionale torna in Trentino per coltivare il sogno Olimpico ]]> Gli Azzurri tornano in Trentino. Dopo lo stop forzato dovuto alla pandemia nell’estate 2020, la Nazionale maschile sarà a Pinzolo dal 5 al 13 giugno per iniziare a preparare il Pre Olimpico di Belgrado (29 giugno/4 luglio), torneo che si spera possa portare l’Italia ai Giochi Olimpici di Tokyo.

L’alta Val Rendena sarà dunque lo splendido scenario nel quale la squadra del Commissario Tecnico Meo Sacchetti proverà a costruire le fondamenta per quello che rappresenta il sogno più grande per una Nazionale: i cinque cerchi olimpici. Il legame tra il Trentino e il basket Azzurro è decennale mentre il training camp ormai alle porte sarà il terzo nel comune di Pinzolo e nel palazzetto di Carisolo. La qualità delle strutture, la professionalità dell’organizzazione e la disponibilità dell’Azienda per il Turismo Madonna di Campiglio e dell’intera comunità sono più che un valore aggiunto per la squadra che anche quest’anno potrà prepararsi immersa nella grande cornice naturale delle Dolomiti di Brenta.

Così il Presidente FIP Giovanni Petrucci: “Come consuetudine da diversi anni, i primi passi Azzurri verso i grandi appuntamenti internazionali partono dal Trentino. Il posto ideale per qualità e accoglienza. Il 2021 ha diversi e profondi significati per la Federazione e per l’intero movimento: è l’anno della ripartenza, quello del Centenario della FIP e quello in cui torniamo a cullare il sogno più grande che c’è: l’Olimpiade”.

Tullio Serafini, Presidente Madonna di Campiglio Azienda per il Turismo: “È con piacere che ci apprestiamo a ospitare una nuova edizione del ritiro della Nazionale italiana di pallacanestro, un evento sportivo che, insieme ad altri in programma, ci permette di guardare all’imminente stagione turistica con rinnovata fiducia. La prestigiosa presenza degli Azzurri del basket conferma, ancora una volta, la vocazione della Val Rendena (con Pinzolo e Carisolo in prima fila), inserita nella straordinaria cornice delle Dolomiti di Brenta e dell’Adamello-Presanella e dotata di infrastrutture sportive all’avanguardia (come il Palazzetto dello sport di Carisolo), quale luogo ideale per la preparazione di atleti, squadre e club di primissimo piano. In bocca al lupo alla squadra di Sacchetti per affrontare al meglio le ultime tappe lungo la strada verso i Giochi Olimpici di Tokyo”.

Le parole di Maurizio Rossini, CEO Trentino Marketing: “Questo ritiro della Nazionale è l’ulteriore conferma della solidità della partnership tra il Trentino e la Federazione Italiana Pallacanestro. Come prima a Folgaria, anche a Pinzolo e Carisolo in Val Rendena, la scelta della località è stata pienamente apprezzata dallo staff Azzurro, per la qualità delle infrastrutture e dei servizi offerti da questo ambito, congiuntamente ad un contesto ambientale e di accoglienza davvero ideali. Fattori molto importanti per un ritiro finalizzato alla preparazione del torneo Pre Olimpico di Belgrado, che ci auguriamo diventi la porta di accesso per la partecipazione da protagonisti alle Olimpiadi di Tokyo a fine luglio”.
]]>
Wed, 5 May 2021 13:18:00 UTC
<![CDATA[Altre notizie - Al via il Basket Management dello IUL. Fra i relatori il dg del Settore Squadre Nazionali Trainotti ]]> L'Università Telematica degli studi IUL inizia oggi il “Basket Management”, il nuovo corso online dedicato ai dirigenti sportivi. Basket Management è la naturale prosecuzione del “Corso di alta formazione e aggiornamento professionale per dirigenti sportivi”, organizzato in collaborazione con Lega Nazionale Pallacanestro e giunto alla 3^ edizione, che nel corso di questi anni ha visto la partecipazione di 130 corsisti tra dirigenti, tecnici, giocatori ancora in attività e quanti lavorano quotidianamente nelle società partecipanti a campionati nazionali e regionali.

Fruibile interamente in modalità on – demand con videolezioni sempre disponibili in piattaforma in modalità asincrona, il corso si articola in tre diversi moduli (gestione e amministrazione di una società sportiva; gestione e valorizzazione delle risorse umane; marketing e comunicazione digitale) e si avvale delle prestigiose testimonianze di manager e professionisti provenienti prevalentemente dalle realtà del massimo campionato, con un interessante sguardo sull’estero, grazie ai contributi di Luca Banchi, Daniele Baiesi (Bayern Monaco), Roberto Iezzi (Hapoel Gerusalemme) e Andrea Turchetto (David Kornel Basketball Academy). Fra i relatori, anche il direttore generale del Settore Squadre Nazionali Salvatore Trainotti.

Una impostazione accademica chiara, con un coinvolgimento di un ampio numero di relatori nel proporre punti di vista diversificati e casi concreti diversificati relativi ad ogni area di cui consta l’organizzazione di un club professionistico, sulla cui base modellare l’attività dirigenziale più adatta al proprio contesto sportivo.

La sequenza dei moduli ripercorre le dinamiche tipiche della gestione a 360°, tecnica, aziendale ed amministrativa, di una società professionistica, per poi scendere nel dettaglio esaminando le figure di cui si compone uno staff tecnico e chiudere con le esperienze più significative derivanti dal mondo del marketing, degli eventi e della comunicazione digitale.

La conclusione del corso nel mese di settembre con la discussione di un project work su uno degli argomenti trattati durante le videolezioni.

Per tutte le info clicca qui

]]>
Wed, 5 May 2021 10:12:00 UTC
<![CDATA[etalbasket - FIBA Esports Open III. Il 7 maggio esordio della eNazionale contro Belgio e Gran Bretagna ]]> Venerdì 7 maggio torna a giocare etalbasket, la eNazionale della Federazione Italiana Pallacanestro.

etalbasket sarà impegnata nella terza edizione del FIBA Esports Open, il progetto pilota di giochi elettronici agonistici organizzato dalla Federazione Internazionale.

La eNazionale partecipa alla categoria Next Gen (console PS5 su piattaforma NBA 2K) nel girone C contro Gran Bretagna e Belgio. Giocherà il 7 maggio alle 19:00 contro il Belgio e poi alle 20:20 contro la Gran Bretagna.
Le prime due squadre del girone C accedono ai Quarti insieme alle prime tre squadre dei gironi A (Turchia, Svizzera, Danimarca e Slovenia) e B (Spagna, Lussemburgo, Francia e Germania). Sabato 8 i Quarti e domenica 9 Semifinali e Finale. Quarti, Semifinali e Finale verranno giocati al meglio delle tre partite.

Sono Sessanta in totale le eNazionali, articolate in sei Conference continentali, che partecipano in tutto il mondo a questa terza edizione che ha registrato il più alto numero di partecipanti finora (erano 17 alla prima edizione di maggio 2020 e 38 alla seconda di dicembre 2020)

Per quanto riguarda la eNazionale, tre nuovi eAzzurri si affiancano al nucleo storico formato da Artem Kulyk (FabalousFabalo), Leonardo Mancini (Lijeez), Tommaso Riovanto (IceOnTommyNeck) e al capitano Ilyass Kamal (KingOfAssists). Tutti e quattro fanno parte della squadra Quintupla Minaccia.
I tre nuovi eAzzurri sono Filippo Speziali (xpipotato) e-player di Bayern Ballers Gaming, Andrea Falasca (JustFala_2k) e Gabriele Pezzoni (TrustInPezzo) entrambi di Qlash Italy.

etalbasket è alla sua terza partecipazione e ha vinto la prima edizione ed è arrivata terza nella seconda (battuta di un punto dalla Turchia in semifinale).

Le gare di etalbasket saranno tutte in diretta sulla pagina Facebook Italbasket e saranno commentate dall'ex-azzurro Andrea Pecile e dal caster Simone Trimarchi. L'intero Torneo, invece, sarà trasmetto sui canali FB, YouTube e Twitch della FIBA.

etalbasket
# 00 Gabriele Pezzoni (1997, AG/C, TrustInPezzo, Qlash Italy)
# 2 Artem Kulyk (1998, P, FabalousFabalo, Quintupla Minaccia)
# 04 Leonardo Mancini (2001, P, Lijeez, Quintupla Minaccia)
# 06 Tommaso Riovanto (1999, AP, IceOnTommyNeck, Quintupla Minaccia)
# 11 Filippo Speziali (2002, AP/G, xpipotato, Bayern Ballers Gaming)
# 13 Andrea Falasca (1999, C/AG, JustFala_2k, Qlash Italy)
# 77 Ilyass Kamal (2000, G KingOfAssists, Quintupla Minaccia)

]]>
Wed, 5 May 2021 08:37:00 UTC
<![CDATA[Minibasket - Il Minibasket cerca la sua mascotte. Scatenate la fantasia! ]]> Il Minibasket vuole trovare un nuovo amico che ne accompagni la ripartenza e la crescita. Il Minibasket sta cercando la sua mascotte. Scatenate la vostra fantasia!

Con la ripresa delle attività, il Minibasket vuole dare un segnale forte, di vicinanza a tutti i minicestisti che stanno tornando in campo a divertirsi con la palla a spicchi. E mentre si riavvicineranno ai propri compagni e ai propri istruttori, potranno anche realizzare la mascotte del Minibasket, che accompagnerà tutti gli eventi e tutta la comunicazione del #MinibasketforLife per la stagione 2021/22.

Una mascotte per tutti i miniatleti d'Italia. Ma che sarà non solo il simbolo grafico della ripartenza del Mini, ma anche e soprattutto un amico dei piccoli cestisti, portavoce dei valori del MinibasketforLife.

La mascotte del Minibasket sarà scelta, fra tutti gli elaborati arrivati entro il 31 maggio a minibasket@fip.it dalla commissione composta dalla presidentessa Minibasket FIP Margaret Gonnella, dal Responsabile Tecnico Minibasket FIP Maurizio Cremonini e da tutto lo Staff Tecnico Nazionale Minibasket.

Ma non finisce qui. Oltre al disegno vincitore, verranno premiati anche i migliori elaborati di ciascuna regione, e che verranno premiati con l'invio di 15 palloni!

Come partecipare
Per tutti i minicestisti d'Italia partecipare al contest è facilissimo. Occorre inviare il disegno, pensato e realizzato dal gruppo minibasket, a minibasket@fip.it entro il 31 maggio 2021. Insieme al disegno, in formato jpg, dovrà essere anche specificato il nome scelto per la mascotte, una breve descrizione sul perché si è scelto quel determinato soggetto e la società di appartenenza.

I disegni più belli saranno pubblicati su www.fip.it/minibasket e sui social ufficiali @italbasket.

Per tutte le info scrivere a minibasket@fip.it ]]>
Wed, 5 May 2021 08:35:00 UTC
<![CDATA[Presidente - A|X Armani Olimpia Milano qualificata alle Final Four di Eurolega. Le congratulazioni del presidente Petrucci ]]> Finalmente siamo usciti “a riveder le stelle”.

A|X Armani Olimpia Milano approda, con merito, alla Final Four di Euroleague di Colonia.

Complimenti di cuore al patron Giorgio Armani, al presidente Leo Dell’Orco, al presidente tecnico-allenatore Ettore Messina e al suo staff e naturalmente al capitano della Nazionale Gigi Datome e a tutti i giocatori.

Tutti sappiamo che non è finita qui, ma siamo felici ed orgogliosi che la pallacanestro italiana abbia, dopo 10 anni, la possibilità di rigiocare una Final Four così importante.

Ad Maiora!

Giovanni Petrucci
]]>
Tue, 4 May 2021 20:37:00 UTC
<![CDATA[Italbasket100 - La follia collettiva di Italia-Jugoslavia, il giorno che a Limoges battemmo i più forti ]]> E' il 30 maggio 1983, si gioca a Limoges e gli Azzurri devono sfidare la Jugoslavia, che 3 anni prima a Mosca ci ha negato l'oro olimpico e che non battiamo da 28 anni in un Europeo.

Contro i più forti ci giochiamo l'accesso alla semifinale, è una sfida da dentro-fuori, 40 minuti che rischiano di compromettere un Europeo fino a quel momento perfetto per gli Azzurri di Sandro Gamba. "Come li fermeremo? Con la difesa P-38. A ciascuno dei miei darò una pistola".

E' la Jugoslavia di Dragan Kicanovic a Kresimir Cosic, passando per Drazen Dalipagic, tutti campioni visti da vicino nel nostro campionato. C'è anche un giovanissimo Drazen Petrovic.

La partita inizia in salita per noi, il coach slavo Giergia alla vigilia ci aveva sottovalutato: "Vinceremo noi, siete così prevedibili...".

Dalipagic ne mette 15 nel primo tempo, all'intervallo andiamo preoccupati sul -6 (36-42). Al ritorno in campo, Gamba sceglie Gilardi (26 alla fine) per Riva e la musica cambia. Mettiamo insieme un parziale di 37-20 e a cinque dalla fine abbiamo la partita in mano, 73-62.

La partita è nervosa, cattiva, i veleni di anni tra le due squadre si rivelano in ripetuti contatti al limite dell'antisportivo. Nel primo tempo Bonamico alza il gomito su Kicanovic, blocchi spesso al limite del codice penale e parole grosse che volano in tutte le lingue del mondo.

Poi, il disastro. Petrovic e Gilardi battibeccano ma la situazione sembra in controllo prima che Kicanovic perda la testa e scalci il basso ventre di Villalta, a pochi centimetri da Gamba appena entrato in campo per calmare le acque. Missione fallita.

Il coach e il fisioterapista azzurro Sandro Galleani inseguono la stella di Pesaro, nel tutti contro tutti Villalta colpisce Dalipagic, che lo guarda esterrefatto: "Renato, ma che fai? Sono io!". Seguiranno scuse e abbracci.

Nel frattempo un paio di jugoslavi salgono sul tavolo degli ufficiali di campo, Grbovic (che chiuderà da n.e.) corre verso la propria panchina ed estrae un paio di forbici, fortunatamente requisite all’istante.

Alla corrida partecipa anche il “principe” Cesare Rubini, il nostro capo-delegazione.

Passano un paio di minuti e la situazione torna in controllo anche grazie all’intervento dei gendarmi francesi: vinciamo noi e vinciamo bene, 91-76. Ci attende una semifinale morbida con l’Olanda.

Poche ore dopo si fa il conto delle sanzioni (Europeo finito per Grbovic, squalifica di 1 partita per Kicanovic, multe per Gamba, Galleani e Bonamico) e delle tante parole spese per commentare un parapiglia surreale. L’Equipe: “Una rissa da strada”. Gamba: “Sono pagato anche per difendere i miei giocatori. Kicanovic ha colpito Villalta a tradimento e poi è fuggito. Mi dispiace solo di essermelo lasciato scappare. Sono indignato con Kicanovic, uno che prende i soldi da noi e si comporta così”. Lo stesso Kicanovic: “Non giocherò più in Italia. La mia vita vale più di ogni altra cosa: gli italiani volevano farmi fuori, Gamba voleva ammazzarmi”. Non tornerà a Pesaro.

Tornerà invece dalla Francia con una medaglia d’Oro al collo la splendida Italia di Sandro Gamba. Probabilmente saldata nello spogliatoio anche da quei 5 minuti di follia collettiva.

La pietra tombale la mise Praia Dalipagic. “Che squallido episodio. Purtroppo è vero, noi jugoslavi non sappiamo più perdere”.

30 maggio, Limoges
Italia-Jugoslavia 91-76 (36-42)
Italia: Bonamico 8, Brunamonti, Caglieris, Costa 4, Gilardi 26, Marzorati 6, Meneghin 8, Riva 2, Sacchetti 10, Tonut, Vecchiato 6, Villalta 21. Coach: Gamba.
Jugoslavia: Petrovic 8, Kicanovic 10, Grbovic ne, Zizic 4, Sunara 2, Poljak, Slavnic 12, Cosic 6, Radovanovic 11, Vilfran 2, Dalipagic 21, Savovic ne. Coach: Gjergia. ]]>
Tue, 4 May 2021 15:56:00 UTC
<![CDATA[Altre notizie - Incontro a Roma tra il Sottosegretario allo Sport Valentina Vezzali e il Presidente FIP Giovanni Petrucci ]]> Si è svolto questo pomeriggio un incontro tra il Sottosegretario allo Sport Valentina Vezzali e il Presidente della Federazione Italiana Pallacanestro Giovanni Petrucci accompagnato dal Vice Presidente Vicario Gaetano Laguardia e dal Segretario Generale Maurizio Bertea.

Nel corso dell’incontro, avvenuto in un clima cordiale, sono stati affrontati argomenti riguardanti la delicata gestione della politica sportiva in tempi di pandemia. Tra i diversi temi trattati la possibilità di ottenere una quota di spettatori presenti nei palazzetti di Serie A almeno per le gare di semifinale e finale di questa stagione.

Il Sottosegretario Vezzali ha ribadito la disponibilità del Governo ad affrontare in maniera congiunta tutte le problematiche vagliando in maniera dettagliata ogni proposta e ogni iniziativa a cominciare dagli interventi economici a sostegno delle società di diverso livello.
]]>
Tue, 4 May 2021 15:53:00 UTC
<![CDATA[Altre notizie - L'Olimpia Milano si gioca la Final Four di Eurolega contro il Bayern di Trinchieri (stasera, 20.45) ]]> Fra l'Olimpia Milano e la Final Four d'Eurolega c'è una Gara 5 tutta da vivere questa sera. Il Bayern Monaco di coach Andrea Trinchieri ha rimesso in discussione la serie con il doppio successo in Germania impattando impattato il 2-0 guadagnato dagli uomini di coach Messina nei primi due match a Milano.

Questa sera, di nuovo al Mediolanum Forum (ore 20.45, diretta su Discovery+ ed Eurosport Player), i milanesi hanno a disposizione la chance per rompere un digiuno dall'ultimo atto dell'Eurolega che dura da 29 anni. Fra l'Olimpia e Colonia c'è il sorprendente Bayern, che in caso di vittoria sarebbe la prima squadra tedesca di sempre a staccare il pass per la Final Four. ]]>
Tue, 4 May 2021 14:37:00 UTC